Scrittori nati il 4 aprile

Spesso capita che artisti più o meno illustri condividano il giorno di nascita, seppur a distanza di secoli. Che questo rappresenti o meno un segno di qualche genere, ecco i nati il 4 aprile nel corso della storia, che si sono distinti in quanto scrittori e/o poeti.

Scrittori nati il 4 aprile:

  • Bettina Brentano von Arnim (Francoforte sul Meno, 4 aprile 1785) è stata una scrittrice tedesca di origini comasche. Il suo ritratto ha campeggiato sulle banconote da 5 marchi dal 1991 al 2001. Oltre che per l’attiva corrispondenza con intellettuali quali Johann Wolfgang von Goethe (che intrecciò relazioni amorose sia con Bettina che con la madre e persino con la nonna) è nota soprattutto in quanto moglie di Achim von Arnim, uno dei maggiori esponenti del romanticismo tedesco, così come il fratello Clemens Brentano. Secondo Milan Kundera la scrittrice aveva plasmato ad arte i suoi interessi e sfruttato sia il marito che Goethe, nonché tutte le sue conoscenze, il tutto al solo scopo di diventare famosa, cosa che le riuscì a tal punto da ispirare non solo Goethe, ma persino Honoré de Balzac e Johannes Brahms.
  • Margaret Oliphant (Wallyford, 4 aprile 1828) è stata una scrittrice e poetessa scozzese. Dopo essersi esercitata nella scrittura sin da ragazza, pubblicò il suo primo romanzo nel 1849, con un discreto successo, quindi iniziò a collaborare con la rivista Blackwood’s Magazine, per cui scrisse per tutta la vita. Visse anche a Firenze e Roma, ma rimasta vedova tornò in Inghilterra, riuscendo a sostenere la propria famiglia con la sola attività letteraria, in quanto era ormai diventata un’affermata scrittrice. E’ stata autrice anche di diari di viaggio, descrizioni, storie e critiche letterarie.
  • Lautréamont (Montevideo, 4 aprile 1846) Isidore Lucien Ducasse, è stato un poeta francese, che per il suo pseudonimo si ispirò all’omonimo romanzo di Eugène Sue. La violenza espressiva che caratterizza I Canti di Maldoror ne frenò la diffusione, in quanto sebbene l’editore Albert Lacroix (lo stesso editore di Victor Hugo e di Emile Zola) l’avesse stampato, non lo mise poi in vendita per timore della censura. Fu così che Lautréamont decise di volgere la sua poetica dalla disperazione alla speranza, scrivendo due testi e pubblicandoli con il suo vero nome. A soli 24 anni fu però trovato morto nel suo letto d’albergo “senza ulteriori informazioni” e le sue opere vennero pubblicate postume, prima con lo pseudonimo di Conte di Lautréamont, poi con il suo vero nome, accompagnato da una nota biografica. I suoi testi violenti, nichilisti e romanticamente satanici gli valsero il novero tra i poeti maledetti. Ignorato fino al 1890, venne infine valorizzato dai surrealisti in quanto considerato loro predecessore.
  • Robert Slatzer abbraccia Marilyn MonroeRobert Slatzer (Marion, 4 prile 1927) è stato uno scrittore, critico letterario e regista statunitense. Il 4 ottobre 1952, a Tijuana, sposò Marilyn Monroe. Il matrimonio fu annullato però, di comune accordo, solo 3 giorni dopo (per la cifra di 50 dollari), a causa di pressioni da parte di produttori ed amici. Era uno dei più fidati amici della diva, nel 1974 scrisse un libro sulla morte di Marilyn e non smise mai di portare rose bianche sulla tomba della carissima amica.
  • Dan Simmons (Peoria, 4 aprile 1948) è uno scrittore statunitense, noto soprattutto per la saga di fantascienza i Canti di Hyperion. Ma Simmons non si limita ad essere uno scrittore di fantascienza, infatti nei suoi romanzi ama spaziare tra i generi, passando dall’horror, al giallo, al fantasy, spesso varcandone i confini all’interno di un’unico romanzo. Molti dei suoi personaggi sono soliti ritornare in altre opere. Dal 1987 diventa scrittore a tempo pieno, abbandonando l’insegnamento in una scuola per ragazzi dotati di Q.I. superiore alla media. Ha vinto vari premi per il miglior romanzo (Premio Hugo, Premio Nebula, Premio Bram Stoker) e 3 Premi Locus.
  • Tom Ruegger (Metuchen, 4 aprile 1954) è uno scrittore statunitense, noto per aver diretto film d’azione e numerosi cartoni animati: He-man, Gli Snorky, Batman, Tzmania, Scooby-Doo, I favolosi Tiny, Mignolo e Prof. ed altri meno famosi in Italia.
  • Gian Luca Margheriti (Milano, 4 aprile 1976) è uno scrittore e fotografo italiano. Negli anni ’90 inizia la carriera da fotografo e nel 2001 decide di associare immagini e parole, quando insieme alla giornalista Francesca Belotti crea per il Corriere della Sera la rubrica settimanale Milano segreta, che racconta leggende e curiosità su Milano. Nel 2008 la rubrica diventa un libro, il primo di una serie, pubblicato da Newton Compton.
  • Ned Vizzini (New York, 4 aprile 1981) è stato uno scrittore e sceneggiatore statunitense, editorialista per il New York Press sin dall’età di 15 anni. Inizia scrivendo saggi, di cui viene presto pubblicata una raccolta. Scrive poi due romanzi di successo, tradotti in 7 lingue. Il secondo romanzo è ispirato ad un episodio personale di depressione, accompagnato ad un breve periodo di ricovero dell’autore e racconta di un adolescente depresso che dopo un tentativo di suicidio si ricovera volontariamente in un ospedale psichiatrico. Ne è uscito nel 2010 l’adattamento cinematografico 5 giorni fuori, in cui il protagonista è interpretato da Keir Gilchrist, magistralmente affiancato dal ben più famoso Zach Galifianakis e dalla giovane figlia d’arte Zoë Kravitz. Nel 2013 Vizzini muore suicida, a soli 32 anni.
  • Federica Brunini (Busto Arsizio, 4 aprile …) è una scrittrice, giornalista e fotografa italiana. E’ redattrice del periodico Glamour, ha vinto riconoscimenti nazionali, è appassionata di viaggi ed etnologia, collabora con diverse radio e riviste, anche internazionali, ha scritto la sceneggiatura e partecipato ad un cortometraggio, ha persino fatto la comparsa nel film By the sea, di Angelina Jolie e Brad Pitt.

A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *